Chi ha gufato?

“Ah, Anna, vedrai quando arriveranno …. Questi sanno di guai prima ancora di entrare dalla porta!”

Chi è che ha gufato?

 

“Signora Anna, la mia camera è accanto a quella dei miei figli. Io ho troppo caldo, e loro hanno troppo freddo, cosa facciamo?”

Mah … scambiatevi di camera.

“No, la temperatura è uguale, solo che noi abbiamo caldo e loro freddo.”

E quindi bisogna trovare una soluzione: facciamo così: voi state in maglietta, e loro si mettono un maglione.

“Un maglione in casa? Ma se si mettono un maglione per stare in casa, domani cosa devono mettersi per uscire?”

…. Due maglioni?

“ma dai … due maglioni non si è mai sentito! Noi veniamo da Roma, e lì se vai in giro con due maglioni quasi ti arrestano!”

Ha presente Signora, che ieri ha preso un aereo, e poi è scesa e ha preso un pullman, e poi ha preso anche una navetta, ed è arrivata qui? …. Ecco: mi sa che qui non è Roma.

Mumble mumble

“Vado a dire ai ragazzi che in montagna fa freddo.”

Bella idea!

* * *

“Signora Anna, ma con tutta questa neve, cos’è che si può fare?”

ehm … avete prenotato una vacanza in montagna a capodanno …

non so …. Sciare? Uscire con le ciaspole? Fare una passeggiata? Andare in un rifugio? Una gita con la slitta e i cavalli? Un giro per presepi e mercatini?

“No, pensavamo piuttosto a una piscina.”

Ma vaff ….

* * *

“Sa, siamo arrivati un po’ ammalati, e quindi oggi e domani staremo qui sul divano della hall”.

Ehm … due giorno sul divano?

“sa, così intanto guariamo bene, e poi il viaggio di rientro ci pesa meno”

sì, giusto!

…. Ma che gli vuoi dire?

* * *

“Sa Signora Anna quanto abbiamo risparmiato? 400 euro!

Perché mi sono fatto male al ginocchio proprio nell’ultima discesa della prima mattina, e allora ho fatto in tempo a riportare gli sci al noleggio, e anche a farmi rimborsare lo skipass!”

Bravo! E nei prossimi giorni ….?

“sto qui sul divano, così il ginocchio si riposa!”

… comincia a rendersi evidente una certa carenza di divani!

* * *

 

“Signora Anna” – che se qualcun altro mi chiama Signora potrei anche mordere! – sa che in tutto il nostro gruppetto, due hanno la tonsillite, una ha la febbre alta, uno si è distorto il ginocchio, uno si è rotto un braccio, e un altro ha preso uno strappo alla schiena?”

Accidenti, che infilata di …. Belle cose! Vuole andare qui su nella nostra cappellina a dire una preghierina?

“Sì, vado. Però prima rispondo al telefono!”

“Signora Anna, devo rimandare la cappellina, sa? Vado alla clinica traumatologica che abbiamo un altro braccio rotto.”

QUELLA clinica? Accc…. Dovranno farsi un mutuo!

… vedi? Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi!

Facciamola facile: cinque giorni di vacanza, spalmati sui divani e sulle panche della hall.

Bello, il panorama dalla finestra è bellissimo: nevica, gli abeti sono bianchi, la montagna è come se la immaginano quelli che pensano alla montagna, ….

Ma se me lo dicevate vi mandavo qualche foto, e stavate spalmati altrove … no?

Così noi intanto riuscivamo almeno a pulire il pavimento … no?

Dopo un po’ sorridere fa male alle mandibole.

Però, dai: la vita riserva sempre gioie inattese.

Sono ripartiti.

Che gioia!

Ed eccoci quindi al proposito per il nuovo anno. Uno solo.

Le piccole gioie capitano. Sempre.

La sera di una giornata in salita è una piccola gioia.

Il vicino che senza che nemmeno lo chiami viene a liberarti il piazzale dalla neve è una piccola gioia (e neanche tanto piccola, a dire il vero!).

Valigie ricaricate al termine di una (altrui) vacanza, sono piccole gioie.

L’idraulico che al telefono capisce di cosa stai parlando e ti dice anche che sei stata brava, è una piccola gioia.

Accorgersi di avere imparato a memoria il numero dei fornitori, e sapere che pure ti rispondono anche se è tardi, è una piccola gioia.

Una tavoletta di cioccolato belga a portata di mano, è una piccola gioia.

Guardare dalla finestra e rendersi conto che … non è da tutti, è una piccola gioia.

Allora per il nuovo anno un proposito solo: farò caso alle piccole gioie.

8 pensieri su “Chi ha gufato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...