Questa mattina ….

Siamo seri. Il mio regime alimentare di oggi prevedeva colazione con uova strapazzate.

Ho rotto due uova direttamente nel bidone dell’umido, e ho messo i gusci nella padella.

Padella sul fuoco, mi sono accorta che qualcosa non andava quando ho realizzato che i gusci non si amalgamavano. Li avevo anche mescolati con la frusta.

Mi è passato l’appetito.

Sono stata seduta a pensare alle uova strapazzate, e alla tonnellata di peperoncino che ieri per errore ho fatto cadere sui cavoletti. Forse inconsciamente volevo che non sapessero di cavoletto, e sicuramente ci sono riuscita.

Sono stata lì seduta, con il bracciale che misura la pressione. Non so quali fossero i valori, ma so per certo di avere lasciato che il bracciale si gonfiasse e si sgonfiasse almeno dieci volte. Me ne sono accorta quando ho iniziato a sentire il braccio indolenzito.

Mi sono alzata con un sospiro, e mi sono organizzata per uscire. Sono tornata ieri dalla montagna, e ho alcune incombenze da risolvere.

Prima di tutto vado a buttare la spazzatura.

Sono arrivata davanti ai bidoni, e … la spazzatura era rimasta in casa.

Scuoto la testa e per non dare nell’occhio proseguo e decido di tornare a casa dall’altra strada, così prima passo a tagliare i capelli.

Sono arrivata dalla parrucchiera alle 10 giuste, e il negozio era chiuso. E il mio appuntamento?

Perplessità.

Ok. Devo comprare un po’ di verdura, questo è facile. Sono solo due passi, e ne approfitterò per dare un’occhiata a quella vetrina di …

Dov’è la vetrina?

Ma era qui! Ne sono sicura!

“Prossima apertura Pizza da Asporto” … ma no! Doveva essere una vetrina di articoli militari!

Beh, dai, in fondo meglio pizza che il mio regime alimentare al momento non mi consente, piuttosto che articoli per escursioni estreme, che qualcuno comunque non apprezzerebbe.

Pizza: una delle gioie della vita. Una certezza. Chissà quando aprono …

Adesso cammino fino dal fruttivendolo, e …

Bieta da coste.

Prima di questa dieta non l’avrei comprata neanche se mi avessero costretta. E adesso invece non la compro perché non c’è.

AAAAAALT! Così non funziona.

Vado al bar e prendo un caffè. Amaro e senza latte non mi piace affatto, ma …. sì, altre rinunce del solito regime alimentare ….

Non mi piace, ma mi serve. Prendo un caffè e mi siedo un attimo a schiarire le idee.

Ecco.

OGGI SIAMO ARANCIONI: CAFFè SOLO PER ASPORTO.

…. Ma che bravo, questo barista che mi aiuta a orientarmi! No. Non mi siederò proprio da nessuna parte.

Camminare verso casa con il caffè in mano fa un po’ film americano, solo che loro lo sorseggiano per un chilometro, e io in un sorso devo solo cercare il bidone giusto per questo stupido bicchierino.

Si ripassa davanti alla vetrina: “prossima apertura” è diventato “venerdì inaugurazione”. Adesso so quando apriranno, e so anche dove non si andrà se si ha anche solo il sospetto che possa crearsi un pur piccolissimo assembramento.

Arrivo alla mini isola ecologica, e un foglietto sul bidone giallo dice che “i bicchierini per asporto caffè vanno buttati qui”.

Adesso mi ci vorrebbe solo che la parrucchiera scrivesse un cartello che dice “Anna, oggi non è venerdì” e non ne potrei più dubitare: il mondo ha capito che non sono ancora del tutto sveglia.

O bella ciao!

Pubblicità

2 pensieri su “Questa mattina ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...