Io sono

A volte non essere proprio in prima linea non salvaguarda solo se stessi dal dover far fronte a quasi ogni cosa, ma salvaguarda soprattutto gli altri dal proprio disappunto.

Sta andando grassa, ad alcuni ….

 

Anna, nell’elenco del check in abbiamo un autista, e quindi anche una camera singola,

solo che si sono presentati in due ….

 

Anna, l’autista che credevamo che volesse la singola ma invece serviva una doppia perché erano in due, adesso è partito e non si trova più …

 

Anna, l’autista è tornato a Praga con il suo collega dell’altro gruppo, e ha lasciato qui l’autobus nel bel mezzo del piazzale ….

 

Anna, il gruppo che doveva arrivare alle otto è arrivato alle sei e venti, e l’autista vuole subito la sua camera (quella di qualcuno che ha il check out alle 9.30, per spiegarsi) ….

 

Anna, l’autista si è infilato in una camera a caso e ha comunicato che ci dorme fino a quando si sveglierà, nel pomeriggio ….

 

Anna …..

Io sono l’Autista.

Io potrei essere uno, ma anche trino.

Io potrei voler dormire solo fino alle tre del pomeriggio, o stare qui per la notte, o dormire un po’ e poi sparire. Però non te lo dico.

Io potrei voler fare colazione come se fossi all’Hilton. Però non pago.

Io sono l’Autista e lascio l’autobus dove mi pare, per il tempo che mi pare.

 

Eh …. Io al momento non sono in prima linea, per fortuna dell’autista (stavolta minuscolo).

Però vorrei esserci, perché in prima fila ci sono Persone miti, che all’autista non diranno mai “Mister Driver you are a Pirl!”

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...