Due passi

“Ma dai, Anna, non vorrai mica fare la reclusa in casa, vero? È una bella giornata, esci a fare due passi!”

Due passi per distrarsi un po’, due passi per muoversi, due passi per fare quella che non è reclusa.

Però due passi per fare due passi … diamoci almeno un obiettivo.

Vado a comprarmi un libro. Qualcosa di ameno da leggere senza pensarci.

Cammino. Due passi fino alla libreria.

Due passi inutili: chiusa per inventario.

Allora passo all’ufficio postale: prendo una scatola per una spedizione … bella idea!

Cammino. Due passi fino all’ufficio postale.

Due passi ancora più inutili: chiuso per ristrutturazione dell’edificio!

Ehm …. Allora …. Vado a prendere un paio di orecchini. Mi piacciono quelli a monachella (chissà perché si chiamano così ….) e ne ho visti un paio proprio …..

Due passi inutilissimi: al posto degli orecchini adesso c’è un negozio di scarpe!

Va bene.

Ho camminato e mi sono innervosita.

Obiettivo miseramente naufragato.

Domani faccio due passi fino a Monteberico, sempre che non abbiano nel frattempo spostato anche la Basilica.

2 pensieri su “Due passi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...