Casette e pensieri

Bisogna ben fare qualcosa, e pensare, e distrarsi dai pensieri, quando si sta a casa da malatini.

Oggi ho pensato alle casette per gli uccellini.

Mia sorella ne ha alcune proprio fuori dalla finestra della sua cucina. Sono casette di legno: ci mette i semi che agli uccellini piacciono, e poi ogni tanto ne vede arrivare alcuni.

Dice che ha visto il Pettirosso e la Cincia, ma anche qualcun altro che io non ho visto mai: la Capinera, il Luì, …

Non è che non li ho visti. Non immaginavo neanche che si potessero vedere, da noi.

Per qualcuno non sapevo neanche il nome, proprio.

Il Luì … mah.

Ho pensato che mi piacerebbe avere una casetta per gli uccellini della montagna.

Funzionerebbe?

Forse in montagna gli uccellini hanno tante casette naturali sparse in giro … che forse non gliene serve una costruita davanti alla finestra del mio ufficio. Forse.

O forse in montagna gli uccellini …. Non so … quali potrei aspettarmi di vedere? I Corvi?

A parte loro, giusto le Ballerine, ho visto.

Forse varrebbe la pena di provarci: metto una casetta per gli uccellini, e poi scopro che in realtà ci vuole una cosa a misura di Condor ….

Chissà …

È un pensiero.

Pensiamoci, intanto.

Un pensiero su “Casette e pensieri

  1. Più che una casetta, io appenderei una di quelle “pannocchie” (capiscimi) piene di vari semini, dove gli uccelli si apoendono per mangiare e volare via subito dopo.

    Non ti fanno il nido fuori dalla finestra, ma li vedi arrivare, beccare e volare via.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...