come una volta

Avevo 14 anni e facevo la terza media.

Quella è stata l’ultima volta.

Non ho avuto motivo di fingermi malata, e di inventare che a scuola le materie del giorno erano “religione, canto, ginnastica, disegno e …. Canto di nuovo”.

Avevo la febbre che si vedeva anche solo a guardarmi. Febbre, brividi, nausea, stanchezza, male alle articolazioni. L’influenza, insomma.

Una settimana a casa, aveva sentenziato il dottore.

Una settimana?

Ma io a 14 anni avevo un sacco di cose da fare, fuori casa!

Una settimana intera senza uscire?

Mia sorella era saggia già allora: “Studia tutto quello che hai in sospeso, così la settimana prossima avrai meno da fare e potrai anche stare fuori.”

Eh … studiare … l’influenza … una settimana di poltrito ozio …

Ma tra il tutto e il niente … là in quel posto in cui stat Virtus …

I Promessi Sposi.

Ho letto i Promessi Sposi, tutto intero, dal ramo del lago di Como e fino alla fine.

Ho iniziato che mi pesavano le palpebre e tossicchiavo di frequente, e ho finito mentre mi allacciavo le scarpe per uscire, una settimana dopo.

Da allora per me l’influenza dura un Promessi Sposi, e mi è capitato anche di sperarci: non so … un paio di capitoli di Promessi Sposi, giusto per concedersi un po’ di tregua dall’ordinario procedere …

E invece niente.

Per trentotto anni l’influenza non mi ha presa.

Qualche raffreddore, qualche piccolo malessere, ma i Promessi Sposi non li avrei potuti leggere più.

La settimana scorsa ero in montagna. Qualche giorno di lavori fitti, per via dell’idraulico, del lattoniere, dell’elettricista, ….

L’albergo è freddo, e fuori pure.

Scaldo solo la stanzina in cui lavoro.

Escursioni termiche da spavento.

E progressivamente ci si sente rallentati, la testa che pesa, lo stomaco che si chiude, dolorini sparsi senza logica, affaticamento, sonno, e poi la febbre, e i brividi.

38,5, poi 39 e un po’ … poi la Tachipirina. Influenza.

Ho pensato ai Promessi Sposi, e … gli anni passano, il fisico non regge. Al massimo si potrebbe leggere una pagina di un blog ameno.

I Promessi Sposi …. Dal ramo del lago di Como …

Ero bravissima, a 14 anni.

E comunque sarà anche vero che io non ho più la tempra di allora, ma è vero anche che questa influenza lampo non aveva proprio niente a che fare con quella di quasi 40 anni fa!

È crollato anche il mito di una Influenza che duri un Promessi Sposi.

… niente è più come era una volta.

2 pensieri su “come una volta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...