Storia della Gallina Alfa e della Nonna sotto copertura

Ci sono giornate in cui le cose normali sembrano complicatissime, e arrivare a fine giornata sembra una sfida da Highlander.

animal-1851495_1280

Oggi I TORNI NON CONTANO.

Allora … eravamo settantotto, ne sono partiti undici, e siamo …. sessantotto.

No, non può essere.

Vale, quanti ospiti abbiamo, adesso prima che arrivino i nuovi?

Dice che anche a lei risulta sessantotto.

Cavolo!

Si siede di fronte a me, e partecipa sospirando ai miei accidenti.

I torni non contano.

Aspetta.

Quanti eravamo?

Conto e riconto, e controllo e ricontrollo …. Settantotto.

Bene.

Eravamo settantotto.

Quanti sono partiti?

Quella famiglia lì,

quei due amanti evidentemente clandestini,

quell’altra famigliola

e i nonni.

Undici.

Sicuro?

Famiglia, amanti, nonni, nipotina e genitori. Undici.

Undici.

Bene. Quanto fa settantotto meno undici? Sessantasette.

Sicuro?

Provo pure con la calcolatrice. Sessantasette senza dubbio.

Allora dovremmo essere sessantasette.

Conto, riconto, controllo …. Otto. Sessantotto.

Ma come?

Chela vvvvaca!

S e s s a n t o t t o .

O uno è arrivato nel frattempo, o uno non è partito.

 

Christian e Valentina stanno seduti di fronte a me, all’altro lato della scrivania.

Cincischiano e mi lanciano un’occhiata ogni tanto.

Sono troppo presa per badare a loro.

 

Come può essere che siamo uno in più di quel che dovremmo?

“Non che sia una cosa grave”, mi viene da dire.

Ah no?

Non è grave che abbiamo qualcuno che non dovrebbe esserci?

E … dov’è?

Due ospiti nello stesso letto?

Qualcuno fa a metà la sua cena con qualcun altro?

O magari fanno colazione a turno? Prima uno e poi l’altro allo stesso posto?

“non è una cosa grave”?

Ah no?

Uno che ha detto che partiva, e lo abbiamo anche salutato, e invece è rimasto qui?

E chi sarà?

Valentina e Christian mi guardano un po’ di sbieco.

Ma sarò davvero un bello spettacolo, mentre perdo i sentimenti perché i torni non contano?

Ragazzi, avete bisogno di qualcosa?

“No, stiamo solo qui un po’.”

… va bene. Mah.

IDEA!

Controllo i documenti di quelli che sono partiti!

I due “amici” … sì.

La famigliona … sì.

La nipotina … sì.

Il nonno … sì.

E ….. e?

E la nonna?

Vale, ti ricordi il check in della nonna?

“No. l’hai fatto tu.!

I torni non contano.

Non ho fatto il …..

Cioè …

C’erano i due uomini. E hanno detto “qui fuori c’è la piccola con mia moglie.”

E … le mogli erano due! E io non l’ho segnata, la seconda.

Forse impallidisco impercettibilmente.

Forse invece si nota bene.

Christian e Valentina stanno in silenzio.

Avete bisogno di qualcosa?

No. stiamo solo qui.

Eh, mia nonna avrebbe detto che “la galina sta in do’ che la cata compagnia.”

Sorridono.

Effettivamente stiamo qui perché ci sei tu.

Mi state dicendo che …

Sei come la Gallina Alfa!

la Gallina Alfa. C’è di che essere soddisfatti, no?

Sentite, sono onorata, ma devo finire di scrivere.

E prima contare, e poi scrivere, ma cosa devi scrivere, adesso?

 

La storia della Gallina Alfa e della Nonna sotto copertura.

Ci sono giornate in cui le cose normali sembrano complicatissime, e arrivare a fine giornata sembra una sfida da Highlander.
Oggi I TORNI NON CONTANO.
Allora … eravamo settantotto ………
………..

 

 

Un pensiero su “Storia della Gallina Alfa e della Nonna sotto copertura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...