scale e pianerottoli

Ieri ho voluto dare una mano alle colleghe.

Avevo bisogno di non stare seduta, e di fare qualcosa di manuale e pratico, i cui effetti fossero immediatamente visibili.

“Ragazze, io spazzo la scala che scende sul retro!”

Eh, che entusiasmo: loro lo avrebbero fatto di sicuro meglio di me, ma in questo momento mi serve proprio: questa volta faccio io.

Forse essere “il capo” fa sì che non ti dicano di no anche quando … sì, insomma, vabbè.

Scopa e paletta alla mano, attacco.

Pianerottolo, qualche gradino, e .. no, aspetta, anche l’ascensore: apro, spazzo bene, raccolgo. Ottimo.

Riprendo i gradini, scendo piano piano, altro pianerottolo. Pigio … e pulisco bene l’ascensore. Occhèi.

Si riscende: gradini, pianerottolo. Spazzare, raccogliere. Pigio, e …

l’ascensore … cioè …

Ma si può?

Ho pulito la stessa cabina ad ogni piano. Abbiamo l’ascensore più pulito del pianeta.

Farebbe ridere, se non fosse che ……..

 

 

 

 

 

 

2 pensieri su “scale e pianerottoli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...