… e poi basta!

C’erano una volta i mufloni, dei quali ho raccontato più e più volte.

Poi sono arrivati i lupi, e dei mufloni più nemmeno una traccia.

Non si sono visti per tutta la stagione. Non ne ho visto nessuno.

E qualcuno a dire che sono andati più in alto perché abbiamo avuto molta pioggia e l’erba c’era anche più in su. Qualcun altro invece sostiene che prima c’erano i mufloni, … e poi basta.

C’erano anche i caprioli, una volta.

Poi c’è stata tanta neve, e siccome loro hanno le zampe corte, hanno preso la polmonite. Mica come i cervi, che hanno le zampe lunghe e se la cavano anche con un metro e mezzo di neve.

Allora c’erano i caprioli, una volta, e poi basta.

C’erano anche le mucche al pascolo, a mangiare l’erba e i fiori.

Poi c’è stata la transumanza, e le mucche i fiori ce li avevano in testa, anziché in bocca.

Prima le mucche pascolavano, e poi basta.

C’erano le montagne fuori dalla finestra,

poi ci sono stati 250 chilometri con la macchina supercarica, e l’orizzonte è diventato piatto piatto.

Prima c’erano le montagne, e poi basta.

e si sa già come funziona: prima si scrive un giorno sì e uno pure ….. e poi basta.

Un pensiero su “… e poi basta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...