forse mi sono perso

Buonasera, è l’Albergo?

Quello dove sto io?

E’ l’Albergo, quello là con la porta un po’ difficile da aprire, perchè se si va da dietro bisogna ricordarsi un codice che io non me lo ricordo mai?

Santa Maria, sì. giusto.

Ecco, Maria, allora, ti chiamo per dirti che forse faccio tardi per cena. Sì, lo so che sono gentile a dirtelo, ma siccome la cena è alle sette e mezza, e adesso sono quasi le otto, ho pensato che era meglio dirti che forse faccio tardi.

Senti, Maria, sai che c’è un posto che si chiama Barabba?

Ecco. ero in quel posto lì, proprio un posto da galera, eh? Con neanche nessuno che ti dia un passaggio fino a quell’albergo lì della Maria, cioè il tuo, dico.

Perchè sono sceso da Barabba con gli sci, che era tardi per tornare indietro, anche se io avrei sciato anche col buio, ma a sciare in salita non sono mica tanto bravo.

Allora volevo dirti che uno che parlava in una lingua che non so, mi ha dato un passaggio, ma non so mica se mi ha portato in un posto giusto. Non ti dico neanche che qui non c’è nessuno da chiedergli come si chiama il posto. Che allora magari potresti venire a prendermi, no?

Ti dico: allora da dove sono io si vede qui da questa parte una montagna un po’ lunga, con la neve un po’ sulla cima, e poi tutto buio. Invece da quell’altra parte c’è una strada, che forse ci fanno un parcheggio per le macchine ma adesso non ce n’è neanche una.

Mi sono fatto mettere qui, perchè ho pensato che quando vieni a prendermi hai il posto per girarti, no?

Ma dato che ci siamo, che nome è che ha il paese dove hai l’albergo? Che se per caso con gps lo vedo, magari ti dico quanto distante sono.

Ah, aspetta, che c’è una signora che cammina, che se non la spavento magari mi dice il nome di dove sono.

Ecco. Penia, ha detto.

Ha detto che sono a Penia.

Ah, anche tu, Maria, sei a Penia?  Allora ‘spetta che traverso la strada col parcheggio …. ah … sei tu, Maria, quella lì che sta uscendo dalla porta  …. ah, il parcheggio sarebbe quello del tuo albergo?

Ostrega! Alora son rivà!

Vacca Can che brao, che son sta! Non me son gnanca perso!

Un pensiero su “forse mi sono perso

  1. MARIAAAA! Sei mia cugina Mariaaaaaaa! Orcol can no lo saveo gnianca!
    Per fortuna che c’hai il telefono Maria, perché sennò come facevo col gps!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...